Valutazione rischio vibrazioniL'articolo 202 del Decreto Legislativo 81/2008 ai commi 1 e 2 prescrive l'obbligo, da parte dei datori di lavoro di valutare il rischio da esposizione a vibrazioni dei lavoratori durante il lavoro.

Ai sensi dell'art. 202 la valutazione del rischio vibrazioni deve necessariamente prendere in esame i seguenti fattori:

a) I macchinari che espongono a vibrazione  e i rispettivi tempi di impiego nel corso delle lavorazioni, al fine di valutare  i livelli di esposizione dei lavoratori in relazione ai livelli d’azione e valori limite prescritti dalla normativa
b) gli eventuali effetti sulla salute e sulla sicurezza dei lavoratori particolarmente sensibili al rischio;
c) gli eventuali effetti indiretti sulla sicurezza dei lavoratori risultanti da interazioni tra le vibrazioni meccaniche e l'ambiente di lavoro o altre attrezzature;
d) le informazioni fornite dal costruttore dell'apparecchiatura ai sensi della Direttiva Macchine;
e) l'esistenza di attrezzature alternative progettate per ridurre i livelli di esposizione a vibrazioni meccaniche;
f) condizioni di lavoro particolari come le basse temperature, il bagnato, l’elevata umidità il sovraccarico biomeccanico degli arti superiori e del rachide.

 

Per maggiori informazioni o per la richiesta di un preventivo contattare il sales area manager  per la sicurezza sul lavoro.

Integra srl - Azienda certificata con i sistemi ISO 9001:2008 e ISO 14001:2004 - Via lecco 5/E, 22036 Erba (CO)

Questo sito utlizza cookie, anche di terze parti, per scopi tecnici. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.